Kodak venderà il suo smartphone; ed a seguire tablet e macchina fotografica

Dopo essere andata molto vicina alla bancarotta nel 2012, Kodak annuncia oggi una partnership con Bullit, che porterà alla produzione di uno smartphone targato Kodak, che verrà presentato al CES di Gennaio.

I nuovi smartphone progettati per consumatori che desiderano "vivere un'esperienza d'alto livello" disporranno di funzioni per la gestione e l'acquisizione di immagini, nonchè di varie funzioni per condivisione di foto e video sui social network; il tutto sotto il sistema operativo Android.

I dispositivi dovrebbero montare anche un software per il management remoto delle immagini, consentendo ad amici e familiari di interagire con le foto del telefono. Kodak ha inoltre sottolineato che gli smartphone avranno un "facile accesso ai servizi di stampa", confermando il background orientato alla fotografia, per il quale conosciamo il brand Kodak.

"Kodak is one of the world's most recognisable brands. It is trusted by consumers as a marque of quality and innovation," ha raccontato Oliver Schulte, CEO di Bullitt Mobile. "We've taken that heritage and used it to inspire a range of beautifully designed devices that will let users take great pictures and edit, share, store and print them in an instant."

Per la produzione dei telefonini Kodak si affiderà al gruppo Bullit, leader nella produzione di device mobile per le imprese di costruzioni, e che ora prova a lanciarsi in questa nicchia di mercato, con una connotazione decisamente fotografica Kodak non sarà fare questi telefoni stessi però; è lì che il Gruppo Bullitt entra.

Il mercato della fotografia nato analogico, e passato al digitale, sembra in qualche modo riportarsi ora verso quella matericità tipica della fotografia stampata, spiccatamente vintage. Ed il vintage, confezionato a regola, non è mai fuori moda.

Categorie:tech