Vi siete mai chiesti come si comporterebbero i vostri genitori, zii e nonni di fronte al gadget tecnologico dell’anno, i tanto desiderati Google Glass?
I Fine Brothers non hanno resistito alla tentazione e non solo hanno organizzato l’esperimento, ma ne hanno anche fatto un video memorabile che raccoglie tutte le reazioni ed i commenti dei partecipanti.
Google Glass vs anzianiC’è chi se li è messi al contrario, chi li voleva usare come cerchietto per capelli o cuffia con auricolare da call-center, chi, per un attimo, si è sentito comandante di un’astronave…. Ma la migliore è stata sicuramente Pamela che, davanti agli occhiali firmati Google, ha esclamato ‘Sembra il mio apparecchio acustico!’.

Il risultato dell’indagine è sicuramente molto divertente ma da’ anche molti spunti per riflettere. Le nuove generazioni hanno una dimestichezza maggiore e un’attitudine quasi naturale nei confronti della tecnologia e delle applicazioni dei programmi di intelligenza artificiale (alzi la mano chi non ha mai cercato di farsi raccontare una barzelletta da Siri?!). Ma questa rivoluzione digitale per le persone più anziane rappresenta ancora un mondo fantascientifico, visto soltanto nei film o nelle serie tv. Che siano proprio i Google Glass la carta vincente dell’iniziative di alfabetizzazione digitale dei più anziani?
L’esperimento ha mostrato come il loro scetticismo iniziale, si sia trasformato in stupore e assoluta incredulità: chiedere ad un paio di occhiali di fotografare quello che loro stessi stanno vedendo, avere informazioni sulle previsioni metereologiche… è ancora inconcepibile!
Ma alla domanda: ‘Acquisteresti un paio di Google Glass?’, quale pensiate che sia stata la risposta?