I brand di lusso, scendono in campo contro il mondo del mass market, utilizzando come arma i social media. Su Instagram le performance dei brand di lusso superano del 30% degli altri brand su instagram, secondo quanto riportato dall’agenzia HelloSociety.  Pinterest è al momento il social più utilizzato dai brand di lusso.

Le campagne online dei brand di lusso continuano a dominare su Pinterest, generando il 17% in più di engagement su ogni pin, il 32% in più di repin per pin e il 59% in più di like rispetto a brand che operano nel mass market.

I brand stanno cercando di sfruttare questo momento favorevole a proprio vantaggio, per aumentare l'engagement con il consumatore, andando oltre la pubblicazione di post come strumento per spingere le vendite. 

L’utilizzo di Stories su Instagram si sta rivelando, in particolar modo, uno strumento di gamification dell’interazione con gli utenti. La scelta di pubblicare storie piuttosto che i singoli post aumentano la visibilità dei post, essendo poste nella parte superiore della home dell’app e quindi consultate più volte in un’unica giornate.

La domanda è se questi brand stanno raggiungendo il loro  target oppure un pubblico troppo giovane e non abbastanza numeroso per interagire su queste tipologie di contenuti.

WeChat, pur non essendo considerato un vero e proprio social network, le aziende d'alta gamma stanno sfruttando questa piattaforma per spingere le vendite nel mercato cinese. Burberry e Longchamp più di tutti stanno testando nuovi canali per vendere i propri prodotti. 

Il grand hotel Peninsula Beijing ha lanciato uno shop su WeChat con la possibilità di acquistare prodotti e servizi come trattamenti e coupon per la cena. L’hotel ha invitato i clienti ad ordinare la famosa mooncake realizzata dai pasticcieri della struttura ricettiva direttamente dal programma, riscuotendo grande successo.


Con i social network sempre più maturi, i brand di lusso sono sempre meno preoccupati sul proprio branding e sempre più interessati a raggiungere e fidelizzare  nuovi consumatori e assicurarsi le vendite.

Chiudi
Buone vacanze 2019 da Artefice Group<